domenica 19 dicembre 2010

Programma Trekking 2011


16 Gennaio - I Sentieri di Celle Ligure (Sv)
Ritrovo: Stazione Arquata Scrivia ore 7,40.  Mezzo di trasporto treno. Con mezzi propri ritrovo stazione Celle ore 09,55. Dislivello 300 metri.  Durata ore 4,30 - Difficoltà T

 20 Febbraio - Anello di Levanto (Sp)    
Ritrovo: Stazione Arquata Scrivia ore 7,30. Mezzo di trasporto treno. Dislivello  500 m. Durata:  ore 5  - Difficoltà  E

 
20 Marzo - Alture Val Polcevera (Ge)
Ritrovo: Stazione Arquata Scrivia ore 7,45. Mezzo di trasporto treno. Dislivello 400 metri. Durata ore 6,30 - Difficoltà E - EE

        1 Aprile - Settimana trekking in Sardegna  
Partenza: venerdì 1 aprile ore 20 dal porto di Genova - Trasferimento con auto propria a Orosei - escursioni nelle zone Baronie, Barbagia, Ogliastra - Ritorno: venerdì 8 aprile a Genova in prima mattinata. Prenotazioni entro il 1 febbraio. 
Per informazioni rivolgersi a Tiziana cell. 338 2700027
 
  10 Aprile - Il Tobbio  
Ritrovo: Piazza Coppi, Serravalle Scrivia ore 8,30 o Voltaggio ore 09,00. Mezzo di trasporto auto. Dislivello 750 metri. Durata ore 5 - Difficoltà E - EE
 
                     21-22 Maggio - Ventimiglia Montecarlo (F)
          Trekking di due giorni - prenotazione obbligatoria  entro il 31 marzo
 
   19 Giugno - I Laghi del monte Avic da Champorcher (Ao)
 Ritrovo:  Novi Ligure, P.za XX Settembre ore 7,30. Mezzo di trasporto auto.  Dislivello 600 m (rifugio Barbustel e primi laghi), 900 m (Gran Lago). Durata circa 4,00 ore/ 5,30.  Difficoltà E - EE 


2 Luglio - Grigliata del gruppo 
(prenotazione obbligatoria)
 
5/6 Agosto - Notturna ai Laghi della Lavagnina
 
4 Settembre -  Dovanelli San Fermo (Val Borbera) 
Ritrovo: Vignole Borbera, Piazza Pinan Cichero ore 8,00. Mezzo di trasporto auto.Dislivello 600 m. Durata ore 6 - Difficoltà E
 
2 Ottobre -  Sentiero anello dei Pianazzi (acquese) 
Ritrovo: Ovada piazzale antistante casello autostradale ore 8,00 . Mezzo di trasporto auto. Dislivello 750 metri. Durata ore 6 - Difficoltà EE
 
6 Novembre -  Noli - Giro degli Eremi 
Ritrovo: Ovada piazzale antistante casello autostradale ore 8,00. Mezzo di trasporto auto. Dislivello 600 metri. Durata ore 5 - Difficoltà E
 
4 Dicembre - Entroterra di Genova (Prato-Quarto)
Ritrovo: Stazione Arquata Scrivia ore 7,30.  Mezzo di trasporto treno. Dislivello 700 m. Durata ore 6,30 - Difficoltà  E
 
Per i trasferimenti in treno si consiglia di munirsi anticipatamente di biglietto
 Il presente calendario potrà subire variazioni in relazione alle condizioni meteo.
 L'associazione non risponde per danni ai partecipanti privi di abbigliamento adeguato ed iscrizione Per informazioni contattare 329 8565321 (Gian Paolo) 338 3116452  (Delfina)

domenica 28 novembre 2010

Domenica 12 dicembre: MURAGLIE E FORTI DELLA VAL POLCEVERA (Ge)

 COORDINATORE    329 8565321 (Gian Paolo) – 3383116452 (DELFINA)


        DIFFICOLTA’    E
        DISLIVELLO    300 METRI
        TEMPO DI PERCORRENZA    5,30 ORE COMPLESSIVE
        MEZZO DI TRASPORTO    TRENO
   
        LUOGO RITROVO    ARQUATA SCRIVIA – STAZIONE FERROVIARIA
        ORARIO RITROVO    7,30
        ORARIO PARTENZA    7,58 CON ARRIVO A GENOVA – BOLZANETO ALLE ORE 8,44. PER IL RITORNO TRENI DA GENOVA PRINCIPE ALLE ORE 15,43 – 16,28 – 17,28
        LOCALITA’    GENOVA TEGLIA- DINEGRO
        ITINERARIO     TEGLIA – S. GIOVANNI BATTISTA DELLA COSTA – BEGATO – CASE ARMOGLIETTI – PIANI DI FREGOSO – SANTUARIO N.S. DEL GARBO – FORTE CROCETTA – PORTA DEGLI ANGELI – SALITA DEGLI ANGELI - DINEGRO
        PRANZO    AL SACCO
        EQUIPAGGIAMENTO    NORMALE DA ESCURSIONISMO
           
        NOTE DI GITA
   
         E' UN PERCORSO A MEZZA COSTA LUNGO LA LINEA DELLE FORTIFICAZIONI CHE CINGEVANO LA CITTA' DI GENOVA A PARTIRE DAL 1155. L'ESCURSIONE SEGUE IL VERSANTE DELLA VAL POLCEVERA FINO A GIUNGERE ALLA CERCHIA DELLE MURA NUOVE CHE CIRCONDA LA CITTA' DA LEVANTE A PONENTE E CHE CULMINA CON IL FORTE SPERONE. E' UN PERCORSO SUGGESTIVO CHE CI PERMETTE DI RISCOPRIRE ANTICHI PERCORSI RIADATTATI DALLE ASSOCIAZIONI ESCURSIONISTICHE DELLA ZONA.

domenica 14 novembre 2010

Domenica 14 novembre: S.Margherita – Cala Inglesi – Portofino.



25 partecipanti e 15 km percorsi, giornata nuvolosa ma non abbiamo preso neanche una goccia...


Nelle foto: Mappa, partenza, scogli, in salita, Corbezzoli,  Cala degli Inglesi, l'arrivo alla Cala, Igor-Cesare, Gruppo

lunedì 8 novembre 2010

Domenica 14 novembre: S.Margherita – Cala Inglesi – Portofino.

COORDINATORE    329 8565321 (Gian Paolo) - 3383116452 (Delfina)        
DIFFICOLTA' E - EE        DISLIVELLO 650 METRI        
TEMPO DI PERCORRENZA 6,30 ORE COMPLESSIVE         
MEZZO DI TRASPORTO    TRENO
            LUOGO RITROVO ARQUATA SCRIVIA - STAZIONE FERROVIARIA
        
ORARIO RITROVO    7,30        ORARIO PARTENZA 7,46 CON CAMBIO A GENOVA PRINCIPE ALLE 8,39 E ARRIVO A S. MARGHERITA ALLE 9,31. 
PER IL RITORNO TRENO DA S, MARGHERITA ALLE ORE 17,27 CON ARRIVO AD ARQUATA SCRIVIA ALLE 19,01

        LOCALITA'    CALA DEGLI INGLESI (PORTOFINO)  
     
ITINERARIO    S. MARGHERITA LIGURE - PARAGGI - PORTOFINO - S. SEBASTIANO - PUNTA DEL GIASSO - CALA DEGLI INGLESI - OLMI - MADONNA DELLE NEVE - S. MARGHERITA LIGURE         
PRANZO AL SACCO        
EQUIPAGGIAMENTO NORMALE DA ESCURSIONISMO                

NOTE DI GITA

TRADIZIONALE ESCURSIONE NELLA ZONA DEL MONTE DI PORTOFINO CHE SI CARATTERIZZA PER LA DISCESA FINO AL MARE ALLA PUNTA DEL GIASSO E ALLA CALA DEGLI INGLESI. QUEST'ULTIMO TRATTO PRESENTA QUALCHE DIFFICOLTA' (CORDE FISSE) ED E' QUINDI ADATTO SOLO A PERSONE PREPARATE.
             

mercoledì 3 novembre 2010

Domenica 14 novembre: S.Margherita – Cala Inglesi – Portofino.


Ritrovo: Stazione Arquata Scrivia  ore 7,30 - Partenza in treno – Dislivello 450  metri. Durata ore 4,30/5 - Difficoltà E.

Un quanto insolito ma altrettanto affascinante itinerario ci porterà a scoprire angoli più reconditi e tranquilli del meraviglioso ambiente del parco del Monte di Portofino. Una gita di grande interesse naturalistico e paesaggistico, sicuramente di grande impatto che attraverserà zone meno conosciute dello splendido e famoso promontorio
E stavolta auguriamoci che Giove pluvio si dimentichi di noi !!!!

mercoledì 27 ottobre 2010

Domenica 31 ottobre: gita fuori programma

Anello di Celle Ligure
(ponente genovese)

Ritrovo Novi Ligure Piazza xx  ore 9  o stazione ferroviaria Celle ore 10.15.
Dislivello 300 mt.
Tempo di percorrenza 3 ore Difficoltà' T
Pranzo al sacco
Breve e tranquillo percorso che da Celle, attraverso un'interessante rete di sentieri ci condurrà sulle alture per poi riportarci verso il mare.

Gli interessati possono inviare la propria adesione con sms al 3383116452.

sabato 16 ottobre 2010

Gita rinviata a data da destinarsi

Causa cattive previsioni meteo, la gita di domenica è rinviata a data da destinarsi.

venerdì 8 ottobre 2010

Domenica 17 ottobre: Campo Ligure - Pratorondanino - Campo Ligure

Dislocazione: Valle stura (Ge)    
       
Accompagnatori: Roberto (348 4123310) /  Delfina (338 3116452)    
    Escursionismo
   
    Ritrovo: Serravalle Scrivia Piazza Coppi ore 7:15    Partenza: 07:30
         oppure parcheggio presso casello autostradale di Ovada ore 8:00 e Campo Ligure Piazza San Sebastiano ore 8:30
    Trasferimento: Auto propria   
Itinerario:    Campo Ligure (345), Passo Scisa (705), Pratorondanino (751) - Passo Scisa  (705) - Campo Ligure (345)    
Dislivello/Sviluppo:  metri 400 circa    Tempi di Percorrenza: 6:00 ore  c.a. (andata e ritorno escluso le soste)
    Difficoltà:    T/E     Segnavia andata = e poi rombo giallo  Pranzo: al sacco   
    Rientro Previsto: 17:30 / 18:00   (teorico)     Equipaggiamento: Normale da escursionismo   
    Termine Iscrizioni: Sabato 16 Ottobre 2010.    


Punto di ritrovo e partenza Campo Ligure: Piazza San Sebastiano ore 9:00

Chi arriva da Genova ed entra nel borgo storico della via principale troverà, subito a sinistra, l’antico oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco, costruito nel 1647 in stile barocco, con l’attuale facciata che risale al 1783. All’inizio della parete destra è stato sistemato un frammento di affresco quattrocentesco raffigurante la Pietà. Si tratta del solo reperto proveniente dall’antico oratorio, del quale non è possibile risalire alla data di fondazione: nell’archivio della Confraternita esiste una copia settecentesca del libro dei Confratelli, datato 1418.

...

Continua a leggere 

Note di gita:

Il percorso (segnavia = giallo) che ha inizio di fronte all'oratorio dedicato ai Santi Rocco e Sebastiano, ricalca per il primo tratto una creuza col selciato in pietra, stretta tra muri in pietra (in realtà dovremo prendere il sentiero 200 metri più avanti causa lavori in corso). Appena fuori dall'abitato il sentiero attraversa strette fasce terrazzate ricavate sul pendio scosceso. Si supera una selletta e, privilegiando il sentiero di sinistra, leggermente più lungo, ma meno disturbato dall'inquinamento acustico dell'autostrada, si giunge in breve alla località Blin Veggiu. Ben presto il sentiero, che ricalca l'antica vicinale per il Passo Scisa, riprende il castagneto e in breve si giunge ai Muggì (455) dove un cippo e una lapide ricordano il sacrificio di due giovani novesi nella primavera del '44; appena a valle del sentiero s'intravede una fonte. Si sale nuovamente e, oltrepassata la località Bindan, si incrocia un sentiero che scende a Masone per il Passo del Mulo. Il sentiero, in questo tratto attrezzato con pannelli illustrativi, si snoda in un bosco ora di faggi, ora di castagni; frequente è l'agrifoglio. Poco oltre, la faggeta diventa più pura e a tratti ha l'aspetto di un elegante fustaia, con esemplari di notevoli dimensioni, disseminata da piazzole per il carbone. Il sentiero prosegue fino a Cian d'Mariazza (655) per un versante ripido e franoso, sistemato con piccoli ponti, "legature" e  muretti in pietra. A valle del sentiero, sgorga una sorgente posta sulla vecchia mulattiera che passava più in basso rispetto all'attuale tracciato. Aggirata la costa, un boschetto di querce ammanta il versante sino al Passo Scisa (705), posto sulle pendici nord del monte Tacco (783). Da qui un sentiero segnato scende su Masone, passando per il Romitorio, mentre il nostro itinerario prosegue tra gerbidi e brughiere con una suggestiva panoramica sui pascoli del monte Pavaglione e sul Dente. In breve, con una piccola deviazione rispetto al sentiero segnato (rombo giallo), si raggiunge Pratorondanino dove faremo la sosta pranzo (spero sia ancora aperto il bar). Il ritorno è identico fino al Passo Scisa poi da qui prenderemo una strada sterrata che ci condurrà a Campo Ligure.



mercoledì 6 ottobre 2010

Domenica 17 ottobre: Campo Ligure - Pratorondanino (Ge)

 Campo Ligure, uno dei Borghi più belli d'Italia

 



Dal campus romano è derivato l’originario nome di Campofreddo (“freddo” da feudo o, secondo altre fonti, dal tedesco frei, “libero”). Nel 1884 Campofreddo assume la denominazione di Campo Ligure. 

...

Continua a leggere
 

Giardino Botanico di Pratorondanino

...

Il  Giardino Botanico di Pratorondanino viene gestito dalla GLAO (Gruppo Ligure Amatori Orchidee) per conto della Provincia di Genova attraverso una convenzione triennale. Si tratta comunque di Area Protetta (ai sensi della L.R. 12/95) istituita nel 1998 dalla Regione Liguria. ...


Continua a leggere

Altre notizie anche qui


.

martedì 31 agosto 2010

Domenica 5 settembre: Rifugio Coda ai Carisey (Oropa)

    Dislocazione : Biellese - zona monte Mars    
       
    Accompagnatori: Alberto (328 6637030) /  Delfina (338 3116452)
   
    Escursionismo
   
    Ritrovo:    Novi Ligure Piazza XX Settembre ore 7.30    Partenza:    07.45   
    Trasferimento:    Auto propria    Itinerario:    Oropa - Staz. sup.funivia Monte Mucrone - rifugio Coda - Oropa   
    Dislivello/Sviluppo:     metri 670 circa    Tempi di Percorrenza:     5,00 ore     
    Difficoltà:     E - EE    Pranzo:    Al sacco   
    Rientro Previsto:     19.00 / 19.30   (teorico)    Equipaggiamento:    Normale escursionismo   
            Termine Iscrizioni:     Sabato 4 Settembre 2010.   


    Note:
   
L'itinerario: partenza Da Oropa Sport 1870 m, stazione superiore della funivia. Segnavia D24 e C11.
Il percorso si snoda sul versante Sud della dorsale del monte Mars, con panorami notevoli in direzione della sottostante pianura fino ad aprirsi anche in direzione del gruppo del monte Rosa una volta giunti al rifugio.
Si procede verso ovest fino al Lago del Mucrone e si risale il ripido sentiero che porta alla Bocchetta del Lago 2026 m (ore 0.30 - segnavia D24)
Ci si inoltra nella Valle Elvo scendendo leggermente; per pietraie e sentiero con parecchi saliscendi si continua sempre in direzione ovest passando sotto le pendici del Monte Mars.
Si transita accanto alla piazzola dell'elicottero (2050 m) in prossimità dell'attacco della cresta Innominata (2055 m).
Con ripide serpentine si sale verso il colle Sella senza raggiungerlo e, lasciandolo sulla destra, in pochi minuti si raggiunge il rifugio Coda (2280 m). (ore 2.30 - 4,6 km - dislivello totale 670m ca
   

N.B. Per raggiungere Oropa: A26 - A4 direzione Torino - uscita Carisio-Biella - Biella - Santuario Oropa.
Partenza escursione da Oropa Santuario - Stazione Funivie Oropa. Parcheggio a pagamento.
Sconto a soci Cai ( chi ne fosse in possesso portare tessera )

Archivio blog