venerdì 3 novembre 2017

Trekking Cogoleto-Varazze



Comunichiamo che l'escursione prevista per domenica 5 novembre viene annullata causa maltempo.
Agli amici  ciclisti ricordo che domenica 12 novembre ci sarà l'ultima pedalata in riviera gita facile e alla portata di tutti; vi invierò al più presto il programma dettagliato.
Ciao

Stefano, Delfina, Alberto, Roberto, Lele

lunedì 2 ottobre 2017

Domenica primo ottobre: Anello di Guardamonte (PV/AL)

20 partecipanti, mattinata uggiosa e pomeriggio migliore

Gruppo alla partenza dalle Grotte di San Ponzo

La grotta che San Ponzo usava come giaciglio







Agriturismo Guardamonte



Il monte Vallassa





Alberto sul Vallassa


Osservatorio di Cà del Monte

Il sole in diretta dalla sonda






martedì 19 settembre 2017

Domenica 1 ottobre: anello di Guardamonte (PV/AL)

Ritrovo Piazza Coppi a Serravalle Scrivia ore 8 e 30
Ritrovo Piazzale Milano a Tortona ore 9:00 c.a.
oppure direttamente a San Ponzo Semola (PV) ore 9 e 30 (parcheggi limitati).
Partenza ore 9 e 45

Percorso: San Ponzo Semola (350) - Grotta di San Ponzo (600) - Guardamonte (700) - Osservatorio Cà del Monte (650) - Grotta di San Ponzo (600) - San Ponzo Semola (400)

Lunghezza km 10 c.a.
Dislivello in salita m.350 c.a. 
Tempo previsto 4 ore escluso le soste
Pranzo al sacco area attrezzata di Guardamonte
Per chi lo volesse, pranzo (leggero) presso Agriturismo Guardamonte a 15,00 euro
prenotando entro il 29 settembre 

Previsioni meteo

Da San Ponzo a Guardamonte

A un passo dalla vetta: L'anello di Guardamonte

Verso le 15 e 30 all'Osservatorio è in programma l'osservazione guidata del sole, (30 minuti c.a. da Guardamonte) ingresso 6,00Bisogna prenotarsi così come per chi volesse pranzare all'agriturismo entro venerdì 29 via email

La mia: roberto60t@gmail.com e quella di Delfina: delfinabaschirotto@gmail.com


La Grotta di San Ponzo


La Grotta di San Ponzo e il Giaciglio del Santo sono due cavità adiacenti molto conosciute a San Ponzo Semola, nei pressi di Godiasco nell’Oltrepo Pavese. Scavate in milioni di anni dalle infiltrazioni d’acqua, queste grotte divennero famose nel Medioevo per il rinvenimento di una sepoltura in cui la comunità locale riconobbe i resti del santo omonimo, famoso taumaturgo. Così la parte mediana della prima grotta, dalla quale scaturisce una sorgente, è stata trasformata in oratorio. Il luogo ha conservato negli anni il suo fascino e l’isolamento. Dal paese di Ponte Nizza si segue per circa 1km l’antico tracciato ferroviario in direzione Varzi e dopo 30 minuti di cammino si raggiunge il paese di San Ponzo Semola caratteristico per essere interamente costruito in pietra. Da qui proseguendo per altri 3km si giunge alle Grotte di San Ponzo.

Continua qui 

Il Borgo di San Ponzo

Arenarie di monte Vallassa

Archeologia tra Staffora e Curone

Planetario e Osservatorio di Cà del Monte

 

Come arrivare a San Ponzo: percorrere la provinciale Voghera-Varzi e dopo il paese di Ponte Nizza, svoltare a destra. Qui altri percorsi.

  Le foto della verifica (giovedì 21 settembre)

La storia di San Ponzo


Panorama dalla cima del Monte Vallassa m.751

Il Tobbio visto dal monte Vallassa

Il Giarolo
Sulla cima (meglio non salire se si soffre di vertigini...)



Monte Penola m.690

Musigliano
L'Osservatorio di Cà del Monte





martedì 29 agosto 2017

Domenica 3 settembre: Val Chisone, Monte Freidour (TO)

La partenza sarà in Piazza XX a Novi Ligure alle ore 7.30.
Per ragioni organizzative vi chiedo di confermare la presenza.

A presto

Delfina

Qui le foto della gita di Luisa





lunedì 14 agosto 2017

Notturna a Rivarossa, Val Borbera (AL)

Tre partecipanti, avvistate quatto stelle cadenti, la prima relativamente lenta ma luminosissima.




Il bivacco




Punto panoramico veramente invidiabile...
Le "Strette"


La cima del Giarolo


 


La sagoma del Monviso



L'ultimo sole di sabato sera...
...ed il primo di domenica mattina...







...la Val Borbera s'illumina

La luna sulla chiesetta...
...l'ovadese illuminato...


In mezzo al bosco il paese di Monteggio
Il Tobbio illuminato...




Quella che ora è un piazza, un tempo, quando Rivarossa era abitata (una trentina gli abitanti), aveva al centro un piccolo lago per abbeverare le bestie in estate












Archivio blog